Buona annata per il vino italiano

(AGI) Roma, 28 mar. - Il 2010 e' stata una buona annata per i vini italiani che registrano premi e una crescita delle vendite. Con un export 2010 di 3,9 miliardi di euro, il vino italiano si conferma la prima voce dell'export agroalimentare nazionale. E' questo lo scenario che preannuncia l'apertura il 7 aprile prossimo della nuova edizione di Vinitaly a VeronaFiere.

Tra i vini italiani d'eccellenza c'e' l'Ornellaia 2007, che ha ricevuto il premio "Wein legende" ai Wine Award 2011. La celebre manifestazione, organizzata ogni anno da Der Feinschmecker, prestigiosa rivista enogastronomica internazionale con oltre 30 milioni di lettori, si e' svolta sabato 26 marzo presso il Grandhotel Schloss Bensberg di Colonia. A incoronare il rosso di Bolgheri e' stata la giuria di esperti e critici della famosa testata, punto di riferimento mondiale per il settore dell'enogastronomia.

Altro riconoscimento e' andato a due vini bianchi della "Tenuta Castelvecchio", azienda agricola goriziana. Ad assegnarlo e' stata la rivista americana ''Wine Spectator'', punto di riferimento a livello internazionale per gli appassionati del vino. Sono stati dati 89 punti su 100 di valutazione a due fra i vini bianchi piu' rappresentativi dell' azienda agricola appena sopra Sagrado (Gorizia), nel cuore del Carso goriziano dove tra i ricordi della Grande Guerra, una villa di fine Cinquecento domina un vigneto di 40 ettari: il Pinot Grigio e la Malvasia Istriana. "E' un risultato - commenta la responsabile Marketing Benedetta Terraneo - che attesta la qualita' dei nostri vini bianchi, forse meno conosciuti rispetto ai rossi, ma di uguale intensita' e spessore".

Come per l'edizione 2010, anche quest'anno in occasione del Vinitaly la Camera di Commercio di Avellino propone il programma di eventi "Irpinia Excellent!" per approfondire l'Irpinia del vino nello spazio e nel tempo. Il presidente della Camera di Commercio di Avellino ha affermato che l'agroalimentare in Irpinia rappresenta un segmento strategico rispetto alle attivita' produttive. La partecipazione a Vinitaly, dunque, "e' una tappa obbligata per un territorio molto dinamico nel settore vitivinicolo, caratterizzato da un trend in crescita rispetto al numero delle aziende e da un livello qualitativo sempre piu' competitivo".

Si prepara a Vinitaly anche la Puglia: Giovedi' 31 marzo, gli assessori regionali alle Risorse Agroalimentari Dario Stefano e al Turismo, Silvia Godelli, presenteranno "La Puglia del vino al Vinitaly 2011": iniziative, appuntamenti ed eventi della partecipazione pugliese al Salone internazionale dei vini e dei distillati che si terra' alla Fiera di Verona dal 7 all'11 aprile.
BIGtheme.net Joomla 3.3 Templates