Tutto pronto per il 43° vinitaly

Tutto è pronto per l’edizione numero 43 del Vinitaly, che si terrà in Fiera dal 2 al 9 aprile, e i vigili si stanno organizzando per ridurre al minimo il rischio di ingorghi e disagi.

Le novità, per quanto riguarda traffico e viabilità sono quattro e spaziano dal nuovo piano sosta per i residenti e i lavoratori della Zai, alla passerella sopraelevata per l’attraversamento pedonale, a nuovi posti auto. PONTE PEDONALE. È in costruzione e sarà pronta entro breve, la nuova passerella d’attraversamento, dedicata ai pedoni che attraverserà viale del Lavoro collegando i parcheggi dell’ex mercato ortofrutticolo agli ingressi del quartiere fieristico. La struttura, un ponte in tubi alto quasi sette metri e lungo 25 costato centomila euro, ha l’obiettivo di agevolare il passaggio dei visitatori e delle stesse auto.
Aperto dalle 8 alle 20, il ponte pedonale sarà munito di un particolare ausilio in dotazione agli assistenti civici, per permettere il passaggio delle persone diversamente abili.
RESIDENTI E LAVORATORI. Al banco di prova in questa edizione del Vinitaly, è il nuovo piano previsto per i residenti e i lavoratori della Zai, da anni alle prese con il problema della sosta e dei posti auto durante i giorni delle manifestazioni più importanti. I residenti delle vie adiacenti il quartiere fieristico potranno così testare il nuovo speciale permesso che permette di parcheggiare liberamente le autovetture anche quando la zona sarà presa d’assalto da migliaia di visitatori.
Oltre al permesso di sosta per residenti, dimoranti, impiegati nelle attività economiche, il provvedimento prevede l’istituzione della sosta a disco orario, per un tempo massimo di 60 minuti, dalle 8 alle 19, limitatamente ai giorni di svolgimento delle manifestazioni fieristiche, nell’area compresa tra stradone Santa Lucia, via Golosine, via Po, largo don Giovanni Calabria, viale dell’Industria, via Monfalcone, via Centro, via Volturno, via Scuderlando, viale dell’Agricoltura, viale del Lavoro, via Scopoli, viale della Fiera. I residenti sprovvisti di garage o posto auto, potranno parcheggiare senza l’obbligo di esporre il disco orario. Inoltre potranno sostare liberamente i dimoranti, con residenza fuori dal Comune e privi di posto auto. Le tessere plastificate vanno richieste agli uffici dell’Amt di via Campo Marzo. PARCHEGGI. Duemila sono i posti auto in più a disposizione dei visitatori, grazie all’apertura del nuovo parcheggio degli Ex magazzini generali. Uno spazio prezioso per il piano sosta del quartiere fieristico che soffre da anni della cronica mancanza di stalli.
I parcheggi saranno, quindi, complessivamente 16.820, contando anche i 5.000 stalli dello Stadio, che sarà collegato alla Fiera da un bus navetta, con biglietto a un euro.
CONTATORE POSTI AUTO. La mobilitazione degli agenti di polizia municipale sarà comunque imponente. Ma un ulteriore alleato per gli agenti, quest’anno, è il contatore dei parcheggi in dotazione ai vigili, che segnala in tempo reale i posti liberi e quelli posti occupati. In questo modo, gli agenti avranno la possibilità di tenere costantemente monitorata la situazione e quindi di far convergere il traffico a seconda delle necessità. Verranno utilizzati anche i pannelli a messaggio variabile, in viale delle Nazioni e in via del Lavoro e altri pannelli su carrelli. È prevista, inoltre, la presenza di una squadra di agenti in moto, che interverranno in caso di emergenza, di blocchi o per la presenza di persone da sottoporre al controllo del livello alcolemico.

Fonte: l'Arena - 20/3/2009
BIGtheme.net Joomla 3.3 Templates