Vinitaly 2009

Si annuncia come un’edizione di Vinitaly all’insegna delle grandi manovre politiche: tra un brindisi e l’altro ci saranno grandi manovre da gestire e accordi da siglare. Il salone internazionale del vino che richiama politici, ministri e vip dall’Italia e dall’estero cade in un momento delicatissimo: subito dopo il congresso nazionale del Pdl che disegna nuovi equilibri nel centrodestra, alla vigilia dell’assemblea dei soci della Fiera che si terrà il 20 aprile, e alla vigilia anche dell’apertura della campagna elettorale per Provincia e Europee.

Partiamo dal Pdl e dalle regionali. Ieri Alberto Giorgetti, sottosegretario di An e coordinatore regionale in pectore del Popolo della libertà, ha lanciato chiaramente la candidatura di Giancarlo Galan per il quarto mandato in Regione. Come dire: se la Lega vuole candidare Tosi, corra da sola. «Se Galan avrà intenzione di ricandidarsi, lavoreremo per la sua candidatura», ha detto ieri a Treviso il sottosegretario dell’Economia. «Se nelle prossime ore verrà confermata formalmente la mia nomina - ha aggiunto Giorgetti - già a breve lanceremo un’ iniziativa a carattere regionale che punterà sugli aspetti programmatici del Pdl per il prossimo anno. Sarà un’iniziativa che consentirà subito a tutti i quadri del Pdl di stare insieme - ha sottolineato - e di codificare le parole d’ordine da utilizzare nelle prossime campagne elettorali, chiudere per il meglio le liste e lanciare ovviamente anche i progetti a medio termine in Veneto». E siccome Galan ha già annunciato che vuole restare al comando della Regione, la partita che si andrà a giocare si delinea chiaramente. E sarà proprio il presidente della Regione Giancarlo Galan e il ministro per le politiche agricole Luca Zaia ad inaugurare giovedì mattina la nuova edizione del Vinitaly, per la quale si prevede un aumento di operatori sia italiani che stranieri, nonostante la coincidenza di Prowein a Dusseldorf, altra fiera dedicata al vino. Attesi nei cinque giorni di Fiera molti vip ma anche molti politici e leader nazionali di partito. Altro tema caldo, di conseguenza, la futura guida della Fiera, visto che l’assemblea dei soci non dovrà solo approvare i (buoni) bilanci ma anche rinnovare gli organi. E per la presidenza che oggi è saldamente nelle mani di Luigi Castelletti, il sindaco Flavio Tosi chiederà agli alleati un vertice di maggioranza. Vertice nel quale si dovrà trovare la quadratura non solo per la Fiera (reclamata da An) ma anche per la presidenza della Provincia, per il vicesindaco e per il nuovo assessore in Giunta. Ma torniamo al Vinitaly. Novità del 2009 l'orario di apertura e quello di chiusura della manifestazione, che vengono posticipati di mezz'ora (9,30-18,30), e la realizzazione di un sovrappasso pedonale per consentire l'attraversamento fra la Fiera e il parcheggio dell'ex Mercato ortofrutticolo, con un investimento di circa 100 mila euro. Ingressi: San Zeno e Cangrande (Viale del Lavoro), Re Teodorico e Giulietta e Romeo (Viale dell'Industria). Ecco tutto quello che c’è da sapere.

PARCHEGGI. Agli espositori è stata riservata parte dell'ex Mercato Ortofrutticolo P3 (2.000 posti auto) di fronte alla Fiera, il parcheggio Multipiano P4 di viale dell'Industria (2.200), l'area Re Teodorico P7 (1.200 posti) contigua al Multipiano, e la porta I (via Scopoli) di accesso al quartiere (140), per un totale di 5.540 posti auto. I visitatori possono utilizzare i 1.500 posti delle ex Officine Adige, i 3.000 dell'ex Mercato Ortofrutticolo P3 (di fronte al quartiere), i 2.500 posti degli ex Magazzini generali e i 5.000 dello Stadio, per un totale di 12.000 posti auto. E' possibile parcheggiare anche nelle aree limitrofe al quartiere fieristico. In queste zone è consentita la sosta con disco orario per un'ora tra le 8 e le 19.

VIABILITA' PER VISITATORI. Chi giunge dal centro città deve tenere come riferimento Porta Nuova e da lì immettersi in viale Piave. Imboccare il sottopasso e mantenere la destra per raggiungere il parcheggio degli ex Magazzini generali (P1) o, svoltando in viale dell'Agricoltura, dell'ex Mercato ortofrutticolo (P3).

BUS NAVETTA GRATUITO. Linea A: Gran Guardia Corso Porta Nuova/Fiera dal 2 al 6 aprile orario 8.15 - 19.45 (partenze da Gran Guardia ogni 30 minuti circa) ultima corsa dalla Fiera 20.15. Linea B. San Luca/Stazione/Fiera. Orario 8.30/20 (partenze da S. Luca ogni 30 minuti circa) Ultima corsa dalla Fiera 20.30. Linea C. Parcheggi zona Stadio /Fiera- Parcheggio gratuito - Bus navetta a pagamento ( 1 euro a persona). Orario 8 - 20 (partenze dallo Stadio ogni 20 minuti). Ultima corsa dalla Fiera 20.30.

Linea D. Parcheggio area ex Officine Adige/Fiera orario 8.30 - 20 (partenze da parcheggio ex Officine Adige ogni 20 minuti circa). Ultima corsa dalla Fiera (via dell'Artigianato) 20.30.

Servizio elicotteri. C'è anche la possibilità di usufruire del trasporto in elicottero da e per aeroporti ed aziende.
Per informazioni telefonare a 0039 045 8600910.

Fonte: Arena
BIGtheme.net Joomla 3.3 Templates