Vino: Stati Uniti principali consumatori

Bordeaux, 12 gen - Gli Stati Uniti sono stati anche per il 2011 i principali consumatori di vino, con la Cina che ha scalzato la Gran Bretagna dal quinto posto. Italia, Francia e Germania sono rispettivamente al secondo, terzo e quarto posto.

E' quanto emerge dai dati diffusi oggi da Vinexpo and International Wine and Spirit Research (IWSR), secondo i quali i consumatori Usa hanno stappato l'equivalente di 3,7 miliardi di bottiglie l'anno passato, mentre in Cina, inclusa Hong Kong, il consumo e' stato pari a 1,9 miliardi di bottiglie.

Lo studio dell'IWSR prevede che gli aquisti di vino negli Stati Uniti cresceranno del 10% da qui al 2015, con un consumo pro-capite di circa 13 litri l'anno per ogni cittadino adulto.

L'Europa ha attualmente il 62% del mercato, ma secondo Vinexpo la quota e' destinata a scendere. Nei mercati chiave del Vecchio Continente, i consumi per abitante sono destinati a scendere del 4,4% in Francia, del 2,7% in Italia e del 4,3% in Gran Bretagna. Per quanto riguarda le esportazioni, la Francia guida la classifica in termini di valore, con 6,6 miliardi di euro nel 2010, mentre l'Italia e' in testa come volume, con un incremento del 30% fra il 2006 e il 2010. A livello globale, per il consumo di vino si prevede una crescita del 6,2% fra il 2010 e il 2015, quando raggiungera' i 34,1% miliardi di bottiglie.
BIGtheme.net Joomla 3.3 Templates